Africani gay ragazzi mulatti nudi

africani gay ragazzi mulatti nudi

punto anche tutti gli altri escono dai cespugli a mostrarsi con il cazzo in mano e giù a menarselo godendosi lo spettacolo che offrivo. Si capisce che è un estimatore dei piedi femminili, sembra mio marito, lo vedo molto appasionato ed eccitato, ogni tanto sussurra qualcosa, percepisco la parola " mmm buono usa la lingua sapientemente. Questa particolare situazione però, con mio marito che faceva il guardone tra i guardoni, mi stava eccitando sempre di più. Non sto a raccontarvi i commenti dei guardoni mentre si segavano e sborravano, anzi si, ve ne dico solo alcuni, quelli che dicevano a ripetizione e che mi hanno eccitata maggiormente: Che vacca che sei. A essere sincera alcuni esibivano cazzi di tutto rispetto, un paio dovevano essere mulatti o molto abbronzati, ma questo lo scoprirò solo più tardi. Contemporaneamente i miei piedi da troia iniziano a muoversi spontaneamente, a roteare, sgrano e divarico le dita dei piedi a ventaglio, ho le unghie lunghe laccate di rosso. A quel punto ci rilassiamo un po mio marito Lucas si è sdraiato al mio fianco, mi baciava, mi coccolava, mi accarezzava amorevolmente guardandomi negli occhi.

Cronaca Criminale: il: Africani gay ragazzi mulatti nudi

Tutti i diritti riservati all'autore del racconto - Fatti e persone sono puramente frutto della fantasia dell'autore. Più tardi, verso il tramonto tra le dune, io e Lucas abbiamo fatto l'amore. Avevo la fica fradicia ed ero sempre più eccitata davanti ad 8 o 9 cazzi che si stavano segando per. Uno dei due vedo che fissa il suo sguardo sempre sui miei piedi, io lo provoco giocando con le dita, aprendole. Lui allora mi tocca la fica con la mano, la struscia e raccoglie un po di sugo rimasto tra le labbra. Gli dissi che mi era venuto spontaneo comportarmi così e mi era piaciuto molto esibirmi ed espormi in quel modo di fronte a tutti quei cazzi, ero felice di essere la sua troia e la sua amata moglie. Me li lecca, li lecca bene, infila la lingua tra le dita, me li succhia, sento passare la punta della lingua sotto le unghie sporgenti. Iniziai allora a meditare una sorta di piccola dolce vendetta! Amo esibirmi, adoro farlo appena la situazione me lo consente, espormi eccita la mia mente, stimola il mio corpo e le mie fantasie, questo mio marito la sa molto bene, però sa anche che lo faccio solo in presenza di uomini negri e solo per. Vi invitiamo comunque a segnalarci i racconti che pensate non debbano essere pubblicati, sarà nostra premura riesaminare questo racconto).

Commenti (1)

  1. africani gay ragazzi mulatti nudi dice:

    Spiaggia Naturista - Guardoni Segaioli. I racconti erotici orge sono.

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati *